Archivio mensile:Aprile 2019

Errori Modulo PDF deposito ricorso – Processo Amministrativo Telematico

Errori comuni nella compilazione del Modulo PDF deposito ricorso (aggiornato al 25/05/2018) tratto dalla sezione Documentazione operativa e modulistica del sito della Giustizia Amministrativa.

Se ne avete riscontrato qualcuno, vi suggerisco di leggere l’apposito manuale Istruzioni per la compilazione dei moduli di deposito (aggiornate al 25/05/2018).

Oppure, se non riuscite e non avete fretta, provate a commentare questo articolo con soluzioni o domande.

Sicuramente qualche campo non è stato compilato correttamente e il modulo non sempre indica quale

.
  1. Attenzione: E’ necessario indicare la presenza o meno delle istanze
  2. Non è stata presentata alcuna istanza: si conferma?
  3. Attenzione: E’ necessario selezionare la sede dalla lista
  4. Attenzione: E’ necessario selezionare la tipologia di ricorso dalla lista
  5. Attenzione: E’ necessario allegare il file digitale del ricorso
  6. Attenzione: E’ necessario inserire almeno un ricorrente
  7. Attenzione: E’ necessario indicare tutti i campi relativi al ricorrente
  8. Codice fiscale non valido!
  9. Partita IVA non valida!
  10. Attenzione: E’ necessario inserire almeno un resistente
  11. Attenzione: E’ necessario indicare i campi tipo, nome e cognome relativi al resistente
  12. Attenzione: E’ necessario indicare tutti i campi tipo e denominazione relativi al resistente
  13. Attenzione: E’ necessario indicare tutti i campi tipo e descrizione relativi al resistente
  14. Attenzione: E’ necessario inserire almeno un difensore
  15. Attenzione: E’ necessario indicare tutti i campi relativi al difensore
  16. Attenzione: E’ necessario indicare i campi cognome, codice fiscale relativi al domiciliatario
  17. Attenzione: E’ necessario indicare i campi cognome, nome, codice fiscale, pec relativi al domicilio
  18. Attenzione: E’ necessario inserire il numero fax per le comunicazioni
  19. Attenzione: E’ necessario inserire l’oggetto esteso
  20. Attenzione: Inserire istanza di fissazione d’udienza se si è spuntata “domanda cautelare monocratica” o “domanda cautelare collegiale”
  21. Attenzione: E’ necessario allegare il file digitale dell’atto
  22. Attenzione: E’ necessario inserire il file digitale del documento e relativa descrizione
  23. Attenzione: Provvedimento impugnato campo obbligatorio
  24. Attenzione: E’ necessario inserire tutti i dati del provvedimento impugnato
  25. Attenzione: E’ necessario inserire almeno una procura
  26. Attenzione: E’ necessario inserire tutti i dati della procura e il relativo allegato digitale
  27. Attenzione: E’ necessario inserire tutti i dati della relazione di notifica e il file digitale allegato
  28. Attenzione: E’ necessario inserire il tipo di esenzione del contributo unificato
  29. Attenzione: E’ necessario inserire tutti i dati del versamento del contributo unificato e il file digitale allegato
  30. Attenzione: E’ necessario allegare il file digitale relativa all’asseverazione
  31. ATTENZIONE: Non è possibile allegare file con lo stesso nome.
  32. È necessario indicare un valore per questo campo
  33. Seg. TAR Trentino Alto Adige
  34. ATTENZIONE: Il nome del file allegato non può superare i
  35. caratteri.
  36. ATTENZIONE: La dimensione del file allegato non può superare i
  37. MB.
  38. Attenzione: E’ possibile allegare solo file di tipo excel.
  39. Attenzione, l’NRG di primo grado deve essere di 9 cifre
  40. Attenzione: Le Regole Tecniche consentono il deposito di atti del processo esclusivamente con uno dei seguenti formati: pdf, txt, rtf, zip, rar
  41. Attenzione: Le Regole Tecniche consentono il deposito di documenti digitali con il formato allegato solo se richiesto da specifiche disposizioni normative.
  42. Attenzione: Il formato del file deve essere di tipo: pdf
  43. La data notifica deve avere un formato: DD/MM/YYYY
  44. La data versamento deve avere un formato: DD/MM/YYYY
  45. La data procura deve avere un formato: DD/MM/YYYY
  46. Attenzione: Quando si inserisce l’atto del tipo ‘ATTO AUTORIZZATIVO A STARE IN GIUDIZIO’, deve essere presente un’amministrazione tra i ricorrenti
  47. Attenzione: Il numero degli allegati inseriti non corrisponde al numero di allegati presenti nel modulo (Dal menu Vista -> Mostra/Nascondi -> Pannelli di navigazione -> Allegati). Per proseguire è necessario allegare i file mancanti
  48. Attenzione: In caso di versamento tramite F24 è necessario inserire la data, l’importo, gli estremi, l’allegato, il numero riga e il codice tributo del versamento del contributo unificato
  49. C.F./Partita IVA non valida!
  50. Se il valore non è indeterminato, il valore appalto deve essere obbligatorio.
  51. Il campo CIG deve essere di 10 caratteri alfanumerici.
  52. Tra i difensori è necessario indicare un solo domicilio digitale
  53. Attenzione: La sezione relativa al domiciliatario, se indicata, necessita che tutti i campi siano obbligatori

Problema con l’editor di Worpress

WordPress ha introdotto da qualche mese il nuovo editor Gutenberg. Abitudini a parte, che solo il tempo potrà mutare, qualcuno ha avuto problemi. Tra questi anche io ho notato malfunzionamenti aggiornando questo blog.

Nel mio caso non venivano creati i famosi blocchi che caratterizzano il nuovo sistema di scrittura.

Per risolvere occorre far settare correttamente le impostazioni dell’editor a livello di account utente. Suggerisco di procedere in modo molto semplice, entrando nel pannello utente, disattivando l’editor visuale.

Fatto ciò, riattivarlo. In questo modo alcuni parametri presenti nelle configurazioni di Worpress vengono corrette. Provate e fatemi sapere se risolvete.


Cellulare bloccato in fastboot mode

Capita spesso a qualcuno di finire nella fastboot mode del proprio smartphone Android.

Di solito, a seconda del dispositivo, succede perché si preme inavvertitamente il tasto volume insieme a quello di accensione.

Un tempo bastava togliere la batteria e riavviare il telefono. Oggi, con le batterie integrate si resta bloccati in tale stato, sin quanto non si scarica del tutto il cellulare.

Esiste un modo semplice per procedere al riavvio.

Occorre scaricare uno zip con i tool Android ADB e Fastboot, cercatelo su web. Fatto ciò bisogna aprire il prompt dei comandi, digitando CMD da start/cerca.
Basta quel punto entrare nella cartella dove si è estratto Fastbook e digitare:

fastboot reboot

Collegare il telefono via usb e attendere il riavvio.